Analisi tecnica forex: come si utilizza, a cosa serve

Forex: a cosa serve l’analisi tecnica

Investire nel mercato forex, come qualsiasi altro tipo di trading, è un’attività che richiede un certo impegno, un buon livello di preparazione e tanto studio. Nonostante le accuse dei detrattori, non c’è niente di più lontano dal gioco d’azzardo. Anche perché il trading delle valute si appoggia a una pratica “scientifica” (o vicina al concetto di scientifico): l’analisi tecnica.

La analisi tecnica forex consiste nell’utilizzo di vari strumenti, che a loro volta fanno riferimento a modelli empirici e matematici, allo scopo di prevedere i movimenti futuri del mercato. Si basa su due presupposti.

Il primo è che tutto ciò che serve alla previsione è presente nel grafico, e non occorre guardare oltre (es. ai fatti economici e politici). Il secondo presupposto è che la storia si ripete, almeno per quanto riguarda il mercato. I prezzi tendono a replicare atteggiamenti e movimenti, per capire cosa riserva il futuro è sufficiente guardare al passato. I comportamenti sono stati infatti modellizzati, e quindi risultano maggiormente fruibili e utilizzabili.

Analisi tecnica forex: indicatori, oscillatori, chartismo

La pratica della analisi tecnica forex consiste in tre fasi. Prima c’è la scelta degli strumenti, poi la loro applicazione e infine la ricezione dei segnali.

  • Scegliere gli strumenti. La materia prima è rappresentata da indicatori e oscillatori. I primi si traducono in segni (es. linee che interagiscono con il prezzo) presenti all’interno del grafico. I secondi sono costituiti da segni che rimangono fuori dal grafico e occupano uno spazio a loro dedicato. E’ importante, a fini dell’analisi tecnica, anche la singola candela, o il singolo agglomerato di candele. Lo studio delle candlestick a fini previsionali è detta analisi grafica o chartismo. Scegliere gli strumenti non è semplice, anche perché in genere ce ne sono almeno un paio per ogni situazione, e un loro utilizzo intensivo e poco oculato può dare vita a falsi segnali.
  • Applicare gli strumenti. Utilizzare gli indicatori e gli oscillatori è forse la parte più semplice. Alla loro base figurano importanti e difficili calcoli. Ma niente paura: a realizzarli è la piattaforma stessa. Al trader tocca semplicemente leggerli e interpretarli.
  • Ricevere i segnali. Questa è la fase più difficile. Una volta scelto l’indicatore o l’oscillatore, e averne ricavato un valore, è necessario interpretarlo. Trasformare un parametro in un orientamento strategico. Per farlo, è necessario disporre di informazioni approfondite sugli strumenti. Occorre conoscere il mercato, anche perché l’analisi tecnica è utile, ma non è infallibile, dunque solo le capacità interpretative del trader consentono di distinguere un falso segnale da uno vero. E le capacità interpretative sono la risultante di anni di esperienza e di impegno.

Per maggiori informazioni approfondisci la nostra sezione dedicata al trading forex.

Altre guide e consigli sul trading

Investire su Forex: cosa devi sapere Investire sul Forex: la formazione prima di tutto Il Forex attrae i grandi investitori così come la gente comune. Questi ultimi possono accedere a un mercato altrimenti ostico grazie all’impegno dei broker, determinati a offrire un’interfaccia semplice e una formazione completa (sebbene non sia una prerogativa di tutti). Proprio la formazione è l’...
Forex, come investire? Da dove partire? Forex, quali sono i passaggi da seguire per diventare trader Il Forex è il mercato nel quale si concentra la maggior parte degli investimenti dei trader. Uno dei vantaggi è costituito dalla semplicità con cui è possibile eseguire i propri ordini. Vediamo quindi quali sono i passaggi da seguire per essere subito operativi. Prima di entrare nel meri...
Guida Forex: da dove partire per guadagnare Forex trader: come funzione Il trading online è sulla bocca di tutti. Merito delle opportunità sancite dalle nuove tecnologie, che hanno reso questa attività accessibile potenzialmente a tutti, e alla grande pressione pubblicitaria esercitata dai broker. Guai però a iniziare a cuor leggero. E' necessario conoscere molto bene il funzionamento del f...
Guadagnare con il Forex: orientarsi nel mercato delle valute Forex: un mercato sui generis Apparentemente il forex è un mercato come tutti gli altri. Si guadagna attraverso il più classico dei meccanismi: il surplus. Si acquista a un prezzo basso e si vende a un prezzo alto. L’unica nota di differenziazione è data dagli asset, che non sono delle merci, non in senso stretto almeno, ma delle valute.Eppure...
Broker forex: come scegliere il migliore? Broker Forex affidabili: come individuarli Chi intende fare trading sul mercato forex ha bisogno del supporto di un broker, ovvero un operatore finanziario che si occupi di inserire sul mercato gli ordini richiesti dal trader. Il broker, in sostanza, è l’ente incaricato di prendere le richieste di acquisto e vendita dell’investitore e di eseguirle...
Analisi tecnica forex