Bande di Bollinger: cosa sono e come funzionano?

Tecniche trading online: le Bande di Bollinger

Le Bande di Bollinger sono tra gli indicatori di analisi tecnica più apprezzati. La ragione risiede in due fattori, essenziali in fase di redazione della strategia. Da un lato, è un indicatore efficace, con un tasso di errore davvero molto basso. Dall’altro, è di facile comprensione e molto accessibile.

A che servono le Bande di Bollinger? In buona sostanza il loro scopo è indicare i livelli di ipervenduto e ipercomprato, in modo da suggerire i momenti buoni per entrare o uscire dal mercato. L’aspetto più singolare, e allo stesso tempo positivo, risiede nel fatto che le Bande di Bollinger porgono il fianco a un grande numero di utilizzi, anche nella prospettiva apparentemente lontana del chartismo.

Ad ogni modo, come già anticipato, utilizzare le Bande di Bollinger è molto semplice, come semplice è la loro impostazione. Occorre innanzitutto creare una media mobile. Al trader è delegata, in questo caso, solo la scelta del numero dei periodi. Vanno bene tutte le medie mobili i cui periodi variano da 40 a 100. Va poi selezionata una deviazione standard.

Si tende a preferire la deviazione standard 1,4. Si tratta di un passaggio importante, poiché l’intero indicatore, quanto meno dal punto di vista grafico, si compone di una linea centrale rappresentata dalla media mobile cui si aggiungono due linee, una superiore e una inferiore, realizzate aggiungendo e sottraendo alla stessa media mobile la deviazione standard in questione.

Bollinger band: l’interpretazione

Cosa rivelando le Bande di Bollinger? I segnali principali vengono lanciati quando il prezzo interagisce con le tre linee (media mobile, media mobile più deviazione standard, media mobile meno deviazione standard). Quando il prezzo supera la linea superiore, il mercato è in una situazione di ipercomprato, ed è bene comprare. Quando il prezzo supera (verso il basso ovviamente) la linea inferiore, il mercato è in una situazione di ipervenduto, ed è bene vendere.

Un altro segnale, che però non sempre corrisponde a verità, ha a che fare con a volatilità. Quando le bande si restringono, vuol dire che il mercato si prepara a una fase di volatilità, che reca in sé opportunità ma anche rischi per i trader.

Tecniche trading online: resistenza e supporto

Le Bande di Bollinger, oltre a questo semplice impiego, offre anche altre opportunità. Per esempio, la linea superiore può essere considerata come un livello di resistenza, mentre la linea inferiore come uno di supporto. Le Bande di Bollinger possono inoltre interagire con il chartismo: quando una candela chiude oltre le bande, siamo di fronte a un segnale di continuazione.

Bande di Bollinger