Borsa virtuale: cos’è e a cosa serve

Giocare in borsa: con Borsa Virtuale si impara a farlo

Il rischi più grande per qualunque investitore è la perdita del capitale. E’ un pericolo insito per definizione e con il quale occorre venire a patti. E’ più grande, però, se l’investitore ha poca esperienza. C’è comunque un modo per imparare e fare esperienza senza rischiare di perdere montagne di denaro. Per quanto riguarda le azioni, il “modo” prende il nome di Borsa Virtuale.

Borsa Virtuale è una piattaforma che consente di simulare gli investimenti in borsa. E’ offerta da Borsa Italiana, un’autorità in merito (almeno limitatamente all’Italia). Il principio di base è simile a quello degli account Demo: si trada nel mercato vero ma con soldi falsi, si è liberi quindi di sperimentare e di approcciarsi al lato pratico delle attività di trading. Vi sono però alcune differenze con questo strumento. Le possibilità offerte in Borsa Virtuale sono ridotte rispetto al mercato vero e proprio, un vincolo necessario vista l’estrema abbondanza di asset, almeno rispetto al Forex (che è “popolato” semplicemente da valute).

Ciò non toglie che Borsa Virtuale sia uno strumento veramente utile, e non solo per meno esperti o per gli aspiranti investitori. La possibilità di scambiare azioni senza che la paura di perdere denaro paralizzi le nostre azioni è fondamentale non solo nel percorso di formazione ma anche in quello di aggiornamento. Borsa Virtuale infatti è la piattaforma ideale per testare nuove tecniche o rodare le proprie strategie.

Fanta Trade: l’offerta di Borsa Virtuale

Quello di Borsa Virtuale può essere definito Fanta Trade, ma è comunque una simulazione molto realistica. L’offerta permette di impegnarsi in 5 portafogli virtuali con capitale iniziale di 10.000 euro (virtuali). Gli asset quotati sono quelli di Borsa Italiana. Una caratteristica positiva consiste nel fatto che le commissioni e gli aspetti fiscali sono gestiti in automatico dalla piattaforma. Notevole anche l’offerta di informazioni: calendari settimanali e mensili, analisi tecnica e segnali.

Da prendere in considerazione anche la modalità “lista titoli“, che comprende anch’essa gli strumenti quotati in Borsa Italiana ma permette di vendere e acquistare singole azioni con un margine di discrezionalità sul prezzo abbastanza ampio. La caratteristica peculiare è la mancanza di limiti sul capitale (virtuale) investito. Come per i portafogli base, anche in questo caso le commissioni e la fiscalità sono gestiti in automatico dalla piattaforma.

Il sito di Borsa Virtuale offre direttamente l’accesso alla piattaforma ma anche a svariate utility. Una di queste è la sezione FAQ, che contiene domande che riguardano non solo la piattaforma stessa e il suo utilizzo, ma anche il mondo delle azioni e del trading – il contesto è quindi decisamente formativo.