Broker ECN: una categoria per i più esperti

Broker ECN, cosa vuol dire?

I broker ECN rappresentano la seconda grande categoria di broker (la prima è detta “dei market maker). La clientela di questa tipologia è formata da trader di livello, molto esperti. Non è escluso che anche molti neofiti possano maneggiarla con successo.

ECN sta per Electronic Communication Networks. La caratteristica principale è quella di offrire una intermediazione pura e semplice, senza il percorso di accompagnamento, e quindi di creazione del mercato, tipica dei market maker. La seconda caratteristica importante riguarda la complessità. I broker ECN sono molto più complessi, l’interfaccia è meno intuitiva.

Broker ECN forex: quali sono vantaggi e svantaggi?

Lo svantaggio più grande è il rischio, assai presente, di non riuscire ad aprire posizioni. Se “dall’altro lato” non c’è la compensazione, la posizione non può essere aperta. Il ché, specie se si tratta di stop loss, può rappresentare un pericolo.

Un altro svantaggio è l’importanza delle commissioni. I broker in questione non guadagnano sugli spread ma sulle commissioni. In alcune situazioni la cosa può recare fastidio al trader (ad esempio se fa scalping).

I vantaggi riguardano il livello di spread molto bassi e la possibilità di maggiore libertà. Si nota anche una maggiore velocità di esecuzione, dal momento che il lavoro del broker è veramente minimo. Molto utile anche la possibilità di vedere il mercato in profondità, potendosi fare dunque una idea precisa della liquidità in circolo.

Altre guide e consigli sul trading

Money management: cos’è e perché è utile nel forex Come funziona il forex money management? Il money management è una disciplina che, molto banalmente, consiste nella corretta gestione del denaro. Se la definizione è semplice da fornire, lo stesso non si può dire del complesso inventario di tecniche e strategie che la compone.Nel forex il money management assume un'importanza capitale. Il merc...
Swing Forex: in che cosa consiste? Swing trading e non solo In genere si parla di swing trading (e non forex). Si tratta infatti di una tecnica che, almeno all'apparenza, si sposa male con la caratteristica tipica del forex, che è appunto la frenesia e la velocità. Lo swing è infatti una tecnica che con la velocità e la frenesia ha poco a che fare. Eppure si può parlare tranquillam...
Grafico candlestick: approfondimento sulle figure hammer Grafico candlestick interpretazione: una questione di memoria e intuito Il grafico candlestick è il più utilizzato in assoluto dai trader. Non si tratta di una fama immeritata, anzi. E' infatti quello più apprezzato perché combina tre qualità:è accessibile, poiché è facile da leggere; è veloce, perché consultarlo non porta via molto tempo; ...
Forex vs Commodity: dove si fanno più soldi? Commodity trading: è davvvero meglio del forex? Il trading offre molte possibilità a chi ha capitale, forza di volontà, impegno e competenze. Quale tra le alternative sia quella migliore, però, è difficile da stabilire. E' vero che il forex sta allargando a dismisura la clientela (anche per la leva pubblicitaria, oggi più che mai usata dai broker)...
Trading sociale: funziona davvero? Trading sociale forex: una panoramica esaustiva Non che l'universo del forex abbia dimostrato di essere troppo conservativo, ma certo un approccio così "social" è inaspettato. Eppure il trading sociale è una delle tendenze che sta facendo segnare la crescita più significativa. Di cosa si tratta?Semplice, un gruppo di trader si riuniscono in co...
Broker ECN