Broker forex italiani, come orientarsi nell’offerta

Broker Forex italiani, come individuare le proposte più interessanti?

La selezione del corretto broker è decisiva per il destino di ogni trader. La questione non è di facile risoluzione, dato il numero delle alternative possibili. Vediamo quali sono i passaggi da seguire per orientarsi al meglio nel novero delle proposte.

Necessaria una breve premessa: non esiste il broker migliore in valore assoluto, ma quello che si adatta meglio al proprio modo di fare trading e al proprio livello di competenze. In ogni caso dovrete tenere presente che per aprire un conto è indispensabile considerare un “deposito minimo”, ovvero la quantità di denaro richiesta dal broker per l’apertura del conto. Di solito il deposito minimo parte da 100 euro.

Broker Forex italiani affidabili: i profitti delle piattaforme di trading

Il profitto della piattaforma broker dipende dalla sua stessa tipologia. Nel caso delle ECN è applicata una commissione sui profitti del trader, di solito in questo caso la percentuale si attesta intorno al 10%. I Market Maker, invece, chiedono gli spread. Per spread intendiamo i decimali di differenza tra la domanda (bid) e l’offerta (ask). I broker MM prevedono la trattenuta del proprio onere quando si esegue l’ordine, i broker ECN quando l’ordine è chiuso.

Le offerte dei broker restano molto variabili e cambiano alla luce di un contesto sempre molto competitivo. Il fattore decisivo è costituito dalla presenza di strumenti di analisi tecnica. Prima di sottoscrivere qualunque proposta, vi consigliamo di valutare le potenzialità di un conto demo.

broker forex italiani