Forex, come investire? Da dove partire?

Forex, quali sono i passaggi da seguire per diventare trader

Il Forex è il mercato nel quale si concentra la maggior parte degli investimenti dei trader. Uno dei vantaggi è costituito dalla semplicità con cui è possibile eseguire i propri ordini. Vediamo quindi quali sono i passaggi da seguire per essere subito operativi. Prima di entrare nel merito della questione vi consigliamo, se non avete la dovuta esperienza, di scegliere un broker che fornisce conti demo (una simulazione dell’attività di trading che non prevede l’impiego di soldi veri).

Se volete essere dei trader vincenti, è fondamentale comprendere le dinamiche proprie del mercato Forex, ossia il mercato dedicato allo scambio valute. Forex sta per foreign exchange, la realtà nella quale sono scambiate le divise dei vari Paesi del mondo. Sia i privati che le imprese possono guadagnare prevedendo le fluttuazioni dei prezzi delle valute. Si tratta del principale mercato del pianeta con scambi giornalieri che raggiungono i 1.900 miliardi di dollari di media.

Si possono conseguire importanti rendimenti anche se, come è ovvio immaginare, vi sono rilevanti rischi, in modo particolare quando si presentano episodi che hanno un’elevata incidenza dal punto di vista economico. È bene quindi approcciarsi al trading Forex solo se di dispone della dovuta preparazione.

Sul fronte formativo il Web assicura numerose risorse, dai forum ai corsi di formazione online, passando per i materiali che forniscono molti broker al momento della registrazione. L’elaborazione di una strategia operativa efficace costa molte ore di studio e anche diversi fallimenti, che hanno degli inevitabili costi economici.

Forex trading, l’apertura del conto

Passiamo alle questioni pratiche: l’apertura del conto. Vi sono varie soluzioni deputate all’apertura di un conto per fare trading online in ambito Forex. Il primo punto da considerare è la scelta del broker, intermediario che deve assicurare la massima affidabilità e se possibile convenienza.

La scelta del broker trading

Se non disponete della dovuta esperienza, è preferibile scegliere un broker che implementa conti demo gratuiti. Una palestra per il trader dilettante che deve precedere gli interventi di investimento compiuti con soldi veri. Ogni broker ha un profilo differente, vanno tuttavia considerate le licenze fornite da enti terzi e l’autorizzazione della Consob.

Da sottovalutare inoltre le modalità di prelievo delle risorse depositate sul conto, uno degli aspetti più rilevante per il trader e che attesta la trasparenza del comportamento dimostrato dal broker.

Nel Forex l’investitore deve ricordare che il trading in questo ambito si realizza nello scambio tra due valute. La scelta deve fondarsi sull’orientamento che assumerà la coppia di divise. A fronte di ogni investimento, soprattutto per chi non dispone di grande competenza, è preferibile non impiegare oltre il 10% del proprio capitale complessivo.

Forex, come investire? Da dove partire?