Grafico candlestick: approfondimento sulle figure hammer

Grafico candlestick interpretazione: una questione di memoria e intuito

Il grafico candlestick è il più utilizzato in assoluto dai trader. Non si tratta di una fama immeritata, anzi. E’ infatti quello più apprezzato perché combina tre qualità:

  • è accessibile, poiché è facile da leggere;
  • è veloce, perché consultarlo non porta via molto tempo;
  • è ricco di informazioni, perché permette al trader di conoscere tutto ciò che occorre per redigere una strategia – e quindi comprendere il senso di un andamento.

Se si pensa, però, che maneggiare il grafico candlestick sia un gioco da ragazzi, ci si sbaglia di grosso. Occorre maturare alcune competenze, soprattutto è necessario immagazzinare alcune informazioni. Senza la pratica – anche mnemonica – la maggior parte delle informazioni insita nel grafico rischia di essere persa. Grande attenzione va prestata alla questione delle figure – in inglese pattern. Tutte sono utili, ma alcune lo sono ancora di più.

Per esempio, ricoprono una importanza capitale le figure di inversione. Perché? E’ presto detto. Se c’è un’inversione in atto e il trader non se ne accorge, questi viene colto alla sprovvista e rischia di perdere il suo investimento. Soprattutto se le inversioni sono decise. Certo, alcune volte sono veramente impreviste (perché magari è accaduto qualcosa di imprevisto “fuori”), ma nella maggior parte dei casi sono annunciate da alcune figure, ossia da alcuni modelli che tendono a ripresentarsi nel tempo.

Tra le figure di inversione – che in alcuni casi possono non esserlo – spiccano quelle appartenenti alla serie “hammer“.

Candlestick e figure hammer: cosa ci vogliono dire

Hammer. Proprio come suggerisce il nome, questo grafico richiama esteticamente un martello. Questo vuol dire che il corpo della candela è compatto, non molto lungo. In genere la upper shadow è assente ma qualche volte può essere presente, sempre di dimensioni molto ridotte. Presente, e molto lunga, è invece la lower shadow. Quando è verde e in uptrend è una figura di inversione. Lo stesso si può dire quando è rossa e in downtrend anche se il segnale è meno potente.

Inverted Hammer, “Martello rovesciato”. Graficamente è simile all’hammer normale, solo che a essere lunga è la upper trend. Quando appare nel mezzo di un uptrend vuol dire che potrebbe esserci una inversione in atto – poiché l’incremento di prezzo è stato assorbito a fine periodo – ma il segnale non è comunque molto forte. In questo caso viene chiamata shooting star, stella cadente. Il nome dice tutto.

Quando si trova in un downtrend siamo invece di fronte a un segnale di inversione piuttosto deciso. La upper shadow molto pronunciata, infatti, indica il fatto che c’è stato, in realtà, un aumento di prezzo, sebbene sia stato poi assorbito.

grafico candlestick