Guadagna online: perché scegliere il trading

Guadagna online da casa: una possibilità concreta

Qualsiasi internauta si imbatte presto o tardi nelle pubblicità di broker, che attraverso il trading, recitano il mantra guadagna online. L’istinto suggerirebbe di diffidare da chi promette troppo, per giunta a un costo apparentemente irrisorio.

Va detto, però, che le opportunità di fare soldi su internet, comodamente da casa, sono reali. Il trading è infatti un’attività che, se svolta con i dovuti accorgimenti, può portare parecchie soddisfazioni.

Con l’espressione trading online si indicano le attività di scambio su determinati beni che vengono svolte a distanza, utilizzando le tecnologie informatiche. Esistono varie tipologie di trading, che però possono essere divise in due macro-categorie. Da un lato, quelle che prevedono il reale possesso della merce; dall’altro, quelle che semplicemente non lo prevedono.

Della prima categoria fanno parte quelle tipologie di trading in cui il guadagno è determinato dalla classica dinamica “compra basso e vendi alto”. Si acquista una merce a un determinato prezzo, presumibilmente quando è inserito in un trend discendente e la si vende quando il prezzo è salito. E’ il famoso concetto del surplus. Funzionano così il Forex, la borsa, il mercato delle obbligazioni e il mercato delle commodity (petrolio, metalli preziosi etc.).

La seconda categoria è un po’ meno diffusa, anche se sta vivendo un vero e proprio periodo d’oro grazie alle opzioni binarie. In estrema sintesi, non si possiede il bene, ma uno strumento il cui valore dipende da quello di un sottostante. Il meccanismo – per la gioia dei detrattori – non è molto dissimile da quello delle scommesse.

Guadagna online subito: diffidare da chi promette troppo

In questo panorama abbastanza frammentato vanno tenuti a mente alcuni consiglio. È forte il rischio di disorientarsi e buttarsi tra le braccia di qualche truffatore. Anche perché fare trading e realizzare l’imperativo guadagna online è necessario affidarsi obbligatoriamente a un broker, una società di intermediazione che cura il rapporto con il mercato reale e all’occorrenza fornisce la piattaforma.

Molto spesso, le speranze di guadagno dipendono dall’efficacia e dall’onesta del broker, nel senso che è nelle sue possibilità quella di mettersi di traverso e ostacolare di trader.

Per questo motivo è bene diffidare da chi promette molto, fosse anche in un banner, e scegliere quelli che come minimo danno una impressione di affidabilità. Sono molti i criteri da adottare per compere una buona scelta: la presenza di un sito completo, il riferimento alla sede fisica, il possesso di una licenza regolare (ottenuta presso gli enti regolatori come la Cysec e la Consob), l’offerta di leve equilibrate e così via.