Guida Forex: da dove partire per guadagnare

Forex trader: come funzione

Il trading online è sulla bocca di tutti. Merito delle opportunità sancite dalle nuove tecnologie, che hanno reso questa attività accessibile potenzialmente a tutti, e alla grande pressione pubblicitaria esercitata dai broker. Guai però a iniziare a cuor leggero. E’ necessario conoscere molto bene il funzionamento del forex, i rischi e le opportunità. Non bisogna prendere il mercato valutario alla stregua del gioco d’azzardo. Molti lo fanno, e perdono tutto il loro capitale.

Una guida forex, per quanto esaustiva, non può esimersi dal descrivere il meccanismo che sta alla base. Il meccanismo è, alla fine, lo stesso che fa funzionare il commercio. Si guadagna attraverso il sistema della compravendita: si acquista una merce e la si vende a un prezzo superiore.

L’unica differenze è che qui le merci sono rappresentate delle valute. Si compra una valuta con un’altra valuta. Tutto qui. Fin a questo punto potrebbe sembrare tutto semplice, ma non lo è. Intervengono vari elementi di difficoltà a complicare la situazione. In primis, la volatilità. E’ un concetto fondamentale in tutto il trading online, ma soprattutto nel forex.

Le valute infatti sono molto volatili. Questo vuol dire che il loro valore cambia spesso, sia in un senso che nell’altro. Ciò può porre in essere ricche opportunità ma anche rischi per il trader. Tutto sta nella capacità di capire dove sta andando il mercato, e quindi prevedere il movimento dei prezzi. E qui si giunge a un altro argomento importante: l’analisi tecnica.

Per analisi tecnica si intende lo studio del mercato, condotto per mezzo di modelli che studiano e rivelano il comportamento dei vari asset. E’ un’attività difficile, perché si avvale degli indicatori, che sono elaborazioni di dati grezzi. Questi vanno interpretati, soprattutto vanno interpretati i segnali che lanciano.

Esiste un altro tipo di analisi, quella fondamentale. L’oggetto di studio in questo caso è l’ambiente esterno: si analizzano gli eventi economici e politici che in qualche modo possono influire sul mercato. Analisi tecnica e analisi fondamentali sono entrambi importanti perché legati da un rapporto di complementarietà.

Forex: qualche consiglio per guadagnare

Il forex comunque possiede alcune caratteristiche che lo rendono un mercato dopotutto più semplice rispetto agli altri, come per esempio il mercato azionario. Nel forex, gli asset sono pochi, visto che le valute “tradabili” (o appetibili in questo senso) sono giusto una manciata: dollaro statunitense, sterlina britannica, euro, yen giapponese. Il resto appartiene alla categoria delle “valute esotiche”. Possono sostanziare delle buone opportunità, ma sono per gli specialisti.

I consigli della guida forex, dunque, sono i seguenti: prendere il forex come un’attività seria, in cui profondere impegno (dunque abbandonare l’approccio da gioco d’azzardo); imparare l’analisi tecnica e applicarla; informarsi su ciò che avviene all’esterno e quindi impratichirsi con l’analisi fondamentale; tenere a mente che la volatilità è una costante e va gestita.

Broker forex: come scegliere il migliore?