MACD: l’indicatore forex più importante?

MACD analisi tecnica: un aiuto importante

Tra gli indicatori più importanti – sicuramente tra i più utilizzati – spicca il MACD. E’ l’acronimo di Moving Average Convergence Divergence, in italiano “convergenza e divergenza di media mobili”. In questo caso, il nome suggerisce molto chiaramente la “sostanza” della tecnica.

Il tutto ruota attorno al concetto di media mobile. Per media mobile si intende una linea i cui punti sono formati a partire dalla media del valore che l’asset ha fatto segnare in un numero determinato di periodi precedenti. Si parla di media mobile veloce quando i periodi sono pochi, in genere dodici. Si parla di media mobile lenta quando i periodi sono molti, in genere ventiquattro.

MACD trading: una piccola guida

Cosa ci dice il MACD? Siamo di fronte a un segnale ogni qualvolta che le due medie mobili si incrociano. Quando la veloce incrocia dall’alto verso il basso quella lenta, si può parlare di segnale di “ipervenduto“. Quando la veloce incrocia quella lenta dal basso verso l’alto il segnale è di ipercomprato.

Molto spesso, alle due medie mobili, si aggiunge una terza, definita “normale”. La caratteristica di questa è il numero “intermedio” di periodi (in genere diciotto). Il meccanismo è sempre lo stesso, sebbene quando a essere incrociata è la media media normale – e non quella lenta – il segnale vada considerato debole, o comunque non fortissimo.