Miglior broker forex: come sceglierlo? Per quali trader?

Miglior broker forex 2015: non è semplice scegliere

L’offerta di broker è immensa. Scegliere il miglior broker forex, quindi, non è affatto facile. A incidere sulla difficoltà è anche il fatto che molto dipende dalle caratteristiche del trader, sicché un broker può andare bene per investitore e non andare affatto bene per un altro. Fermo restando che i requisiti minimi valgono per tutti, soprattutto quelli che hanno a che fare con la credibilità: qualità dell’assistenza e possesso di una licenza adeguata (meglio se l’ente erogatore è la Cysec o l’FCA, per l’Italia è la Consob).

Ecco l’identikit del miglior broker forex per le tre tipologie di trader più frequenti.

Miglior broker forex per scalping e per ogni tipo di trader

Il trader inesperto. Quando si è alle prime armi, le risorse indispensabili sono due: capitale e informazioni. Per ottemperare al primo problema, è necessario quindi un broker che metta a disposizione una leva alta, sebbene – è sempre bene ricordarlo – questo strumento sia molto rischioso. Da questo punto di vista, il broker più adeguato è XM, che offre una leva di 1:888. Molto attrezzati sono anche iForex (1:400) e Plus500 (1:200).

Per quanto concerne il secondo problema, ossia il fabbisogno di informazioni, è più utile prendere in considerazione i broker che offrono la quantità (e la qualità) di segnali più elevata. In questo campo a farla da padrone sono Markets.com ed eToro. In particolare quest’ultimo, offe ai trader l’esperienza degli esperti, attraverso piattaforme di social che hanno lo scopo di diffondere conoscenze e competenze.

Il trader esperto. Le esigenze per il trader esperto sono determinate dalla necessità di produrre analisi tecnica “di prima mano” profonda e puntuale. In questo caso, la scelta deve vertere su broker in grado di offrire una quantità più che sufficiente di indicatori. Consigliato su questo fronte è Fx Empire. Una possibilità che gli esperti possono sfruttare, poi, è operare nel mercato diretto. Per farlo, è necessario scegliere un broker ECN (quindi non Market Mover). In questo senso, il miglior broker forex è Direct Fx. Anche se, va detto, all’interno di questa categoria tutti i broker tendono ad assomigliarsi, almeno per qualità e prestazioni.

Il trader audace. Il trader audace è chi utilizza tecniche borderline, come lo Scalping. La difficoltà più grande risiede nel fatto che la maggior parte dei broker odiano lo Scalping e penalizzano chi ne fa un uso intensivo o anche solo sporadico. Dunque, occorre innanzitutto scegliere un broker che non penalizzi, in secondo luogo uno che abbia uno spread molto basso. Sono molto indicati XM e Pepperstone, che impongono uno spread molto basso: o,1 pip.