Opzioni binarie strategie 15 minuti: il metodo Fibonacci

Opzioni binarie 15 minuti: perché sceglierle

Le opzioni binarie offrono una certa quantità di varianti ai trader. Alcune di queste sono dominate dal concetto di scadenza. Il termine di scadenza, infatti, è un elemento decisivo a livello strategico. In genere, si tende a prediligere la opzioni binarie a brevissimo termine o quelle a lungo termine.

Se da un lato c’è che preferisce quelle a 60 o 90 secondi, dall’altro c’è chi trada con quelle che vanno oltre l’orizzonte temporale giornaliero. Eppure in “media stat virtus” e lo stesso si può dire nel trading. In breve, anche le opzioni binarie a 10 o a 15 minuti sono profittevoli. Anche in questo caso è una questione di strategia.

L’argomento opzioni binarie strategie 15 minuti è molto ricco, ma c’è una strategia che per facilità di utilizzo ed efficace può rappresentare una ottima scelta. La strategia non ha un nome vero e proprio ma prende le misure dal metodo Fibonacci, che viene utilizzato in lungo e largo nel trading. Ecco di cosa si tratta.

Strategie opzioni binarie 15 minuti: l’aiuto di Fibonacci

Con Fibonaccia, va detto, il discorso “Opzioni binarie strategie 15 minuti” si amplia. Il motivo di ciò risiede nel fatto che questa tecnica è molto versatile, e può essere messa in campo per le opzioni binarie di scadenza varia, ossia quelle che vanno dai 10 ai 30 minuti, sebbene sia particolarmente indicata per quelle a un quarto d’ora.

Il punto di forza di questa strategia è la precisione. Il punto di debolezza risiede invece nel fatto che i segnali di entrata durante il corso della giornata, se si utilizza questo metodo, sono molto pochi, sebbene questo può essere considerato il normale effetto collaterale della precisione.

Ma a cosa è dovuta la precisione? Semplice, dalla presenza di molti indicatori. Oltre l’indicatore Fibonacci PIV, è presente l’RSI, lo stocastico e un paio di medie mobili.

Ecco come si deve impostare il grafico:

  1. 3 medie mobili esponenziali con i seguenti periodi: 200, 50 e 21;
  2. Oscillatore stocastico (5, 3, 3)con: periodo %K 5, Periodo %D 3, Rallentamento 3, e con livelli da 80 a 20.
  3. RSI da valore di 4 e con livelli che vanno da 75 a 25
  4. Indicatore Fibonacci piv.

Quando si può acquistare un CALL? Devono avverarsi le seguenti condizioni:

– prezzo sopra le medie mobili a 200 e a 50 (EMA 200, EMA 50).

– prezzo in ipercomprato in base allo Stocastico

– prezzo in ipercomprato in base allo RSI

– prezzo in ipercomprato in base al Fibonacci.

Quando si può acquistare una PUT? Ecco le condizioni.

– prezzo sotto le medie mobili a 50 e a 21 (EMA 50, EMA 21).

– prezzo in ipervenduto in base allo Stocastico

– prezzo in ipervenduto in base allo RSI

– prezzo in ipervenduto in base al Fibonacci.

Alla luce di ciò  è evidente lo svantaggio. Le condizioni che devono verificarsi affinché si ricevano segnali sono veramente tanti.