Paper trading, imparare senza rischiare un centesimo

Trading: le caratteristiche della variante paper

Gli aspiranti trader hanno una specifica necessità: imparare. La formazione è un aspetto importante di chiunque voglia intraprendere una carriera nel trading. L’apprendimento interessa la teoria, quindi le nozioni base sui mercati e sul funzionamento della piattaforma, ma riguarda anche e soprattutto la pratica. Ciò può rappresentare un problema: apparentemente l’unico modo per fare pratica è aprire un conto e tradare, con tutti i rischi del caso connessi alle probabilità (all’inizio piuttosto alte) di perdere il capitale.

Questo ostacolo può essere facilmente sormontato grazie all’utilizzo di alcuni strumenti che permettono di simulare una normale attività di trading. Sistemi tanto più efficaci quanto più in grado di offrire una riproduzione esatta delle dinamiche di mercato. Fermo restando che tutti i sistemi attualmente “in commercio” sono incapaci di dare un contributo su un fronte molto importante: la gestione dell’emotività. E’ ovvio: se il rischio di perdere il capitale è assente, le attività di trading (simulato) sono scevre di qualsiasi elemento di stress emotivo. Peccato che nel trading reale questo fattore sia presente e incida anche parecchio sulla capacità del trader di compiere la scelta giusta al momento giusto.

Uno dei metodi utilizzati per simulare il trading e quindi fare pratica senza rischiare nulla è rappresentato dal paper trading. E’ un metodo piuttosto manuale, ma in grado di risultare molto utile a chi intende completare la propria formazione. Il nome dice già tutto, o quasi. “Paper” significa foglio, o carta, e infatti questo sistema di simulazione si basa proprio sull’utilizzo di carta e penna, seppur in modo metaforico.

Trading simulazione: le differenze tra paper e demo

Per paper trading si intende quella tecnica che consiste nel realizzare operazioni di trading fittizie e registrarle su un supporto che può essere cartaceo (il foglio) o digitale (excel). In breve, l’aspirante trader prende visione dei grafici e ipotizza l’apertura e la chiusura delle posizioni, registra tutto e verifica, più avanti, l’esattezza delle sue iniziative di investimento.

E’ un metodo manuale, certo, ma che consente di fare pratica. Anche perché i grafici, la cui osservazione rappresenta il punto di partenza per ogni trade, sono reali.

Un altro metodo, certamente più automatizzato, per fare pratica è costituito dagli account demo. Queste sono simulazioni vere e proprie, dal momento che il trade può utilizzare la piattaforma e appoggiarsi al mercato reale, ma sfruttando denaro finto.

L’unico difetto delle demo, almeno rispetto al paper trading, è che molto spesso i broker impongono il versamento di un deposito minimo e quindi l’apertura di un conto reale, prima di rendere disponibile la versione demo.

Altre guide e consigli sul trading

Ordini pendenti nel trading, cosa sono? Le tre tipologie Ordini pendenti: cosa sono Il trading forex è aperto ventiquattro ore su ventiquattro, cinque giorni su sette. Le occasioni possono emergere all’improvviso, ma ciò non impone al trader di stare attaccato al pc. Esiste infatti la possibilità di programmare l’apertura e la chiusura dei propri ordini a specifiche condizioni, in modo flessibile ed eff...
Trading con criptovalute: diffusione Bitcoin e valute simili Prima di parlare di come fare trading con queste nuovi titoli di scambio, alcune considerazioni. Tra i fenomeni più affascinanti vi è sicuramente quello relativo alla creazione delle cosiddette criptovalute, monete virtuali nate su Internet e circolanti esclusivamente in rete. La moneta capostipite è la celebre Bitcoin, moneta elettronica nata tr...
I migliori indicatori forex: ecco quali sono e come utilizzarli Forex: analisi tecnica o analisi fondamentale? Sono due le armi a disposizione dei trader per comprendere il mercato e mettere a segno trade vincenti: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. Quest’ultima si fonda sullo studio dell’ambiente economico e nella fattispecie degli avvenimenti in grado di influire sui prezzi. E’ una materia molto dif...
Trading futures bitcoin: fare trading con contratti futures su criptovalute. La notizia diventa rea... Il trading futures bitcoin è adesso: dal 10 dicembre 2017  è possibile scommettere sull'andamento delle monete virtuali, le criptovalute.Tali valute garantiscono anonimato per chi le crea e chi le riceve, a partire di una community di 'minatori' (l'attività di creazione è detta 'mining').Essendo tali non c'è bisogno di stamparle: allo stess...
Come funziona il trading online. Come iniziare Ormai parlano tutti di trading online. Si tratta del nuovo modo di operare in borsa con facili guadagni. Sembrerebbe ovviamente, il condizionale è d'obbligo in quanto si tratta sempre di operazioni sensibili in cui si investe del denaro proprio. E senza la dovuta conoscenza della pratica si rischia di subire anche perdite notevoli. Qui parleremo di...
Paper trading