Rendimento titoli di stato, quali le migliori proposte europee?

Rendimento titoli di stato, come orientarsi nel mercato europeo?

Nell’ambito del mercato obbligazionario mondiale si presenta un evidente bull market, ma il rischio è assistere una potenziale bolla, considerato anche i livelli minimi dei tassi. La crescita della domanda ha portato a una riduzione del rendimento titoli di stati. In certi casi, come quello dei bond tedeschi, presentano addirittura tassi negativi.

In generale i rendimenti dei titoli di stati del Vecchio Continente, e dei paesi sviluppati, sono sempre più contenuti, vicini allo zero, ma fuori dall’area euro vi sono tassi ancora interessanti. È necessario comunque fare molta attenzione nella selezione dei mercati capaci di assicurare tassi rilevanti a fronte di bassi rischi.

Rendimento titoli di stato di Romania, Bulgaria ed extra europei

Lasciamo da parte i bond argentini, venezuelani o russi, che applicano rendimenti a doppia cifra ma rischi molto importanti, e focalizziamoci ai bond sovrani di paesi fuori dall’Eurozona contraddistinti da rating accettabili e una sufficiente stabilità economica nel caso di investimenti a breve-medio termine.

Tra le offerte più interessanti abbiamo quelle dei mercati dell’Est Europa. La scelta del bond governativo quinquennale prevede un valido rapporto tra rischio e rendimento, ma sono allettanti, sempre a fronte della medesima scadenza, le proposte di Romania e Bulgaria. I rendimenti sono compresi tra il 2 e il 2,65%.

Se ci spostiamo in Asia, secondo molti analisti, le emissioni più allettanti sono quelle di Taiwan, Korea, Malaysia, Filippine e Indonesia. Il rendimento dei titoli di Jakarta hanno un rendimento che tocca il 7,7%.

rendimento titoli di stato