Trader professionista: tecniche di lavoro e guadagni

Cosa significa diventare trader?

Da alcuni anni il trading online è un diventato un mito che abbaglia grandi e piccini, nella convinzione di poter diventare trader professionista e guadagnare somme importanti nel giro di poco tempo. Ovviamente non è così che succede. Per diventare trader professionisti è necessario formarsi in un modo adeguato e fare molta esperienza sul campo.

Come lavora un trader professionista?

In generale l’obiettivo del trading online è quello di vendere un bene ad un prezzo superiore di quello d’acquisto. Se ad esempio si acquista un barile di Brent per 70$ e lo si rivende a 80$, si è ottenuto un guadagno di 10$. Ovviamente il trader professionista mira sempre a realizzare il miglior guadagno possibile, ma non sempre questo è possibile.

La speculazione in borsa è un’attività che richiede molta attenzione e per garantirsi un guadagno è necessario, oltre ad applicare una strategia di lavoro vincente e a conoscere i fondamenti del trading, monitorare in modo puntuale l’andamento del mercato.

Trader on line: guadagni e tasse

Ottenere dei grossi guadagni con il trading è possibile, ma non certo immediato. Un trader riesce a guadagnare in media 5000 euro al mese, solo dopo essere entrato nelle logiche del mercato. I guadagni tuttavia non sono netti, dato che lo Stato Italiano tassa al 26% le plusvalenze (guadagni).

Su un profitto netto di 5000 euro, 1300 euro sono di tasse, mentre 3700 restano al trader. Per quanti intendano fare investimenti e ottenere guadagni superiori alla soglia dei 5000 euro mensili, è consigliabile affidarsi alla consulenza di un commercialista, per vagliare dei percorsi di ottimizzazione fiscale.

trader professionista