Trading binario Consob

Trading binario Consob: chi ha l’autorizzazione a operare in Italia?

Fare del trading online significa affidarsi a un broker, figura chiave cui conferiamo temporaneamente i nostri risparmi per operare sul mercato. È quindi decisivo determinare il livello di attendibilità del broker, e spesso le opinioni e i consigli degli utenti non sono sufficienti per compiere con tranquillità una selezione.

Nell’ambito del trading vi sono comunque diversi organi certificatori. Vediamo insieme quali sono i broker autorizzati dalla Consob e a quali condizioni si ottiene il benestare della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa.

Trading binario Consob: i requisiti. In un recente intervento la Consob ha affermato che “le opzioni binarie appaiono riconducibili alla definizione di strumenti finanziari. Di conseguenza, le società che offrono servizi e attività di investimento in opzioni binarie dovrebbero essere autorizzate come imprese di investimento (ossia le banche n.d.r) ai sensi della MiFID”. Visto che gran parte dei broker hanno sede a Cipro, l’ente certificatore di riferimento è il CYSEC (Cyprus Securities and Exchange Commission).

Broker opzioni binarie, i soggetti autorizzati

I forex broker italiani autorizzati sono Fineco o IwBank. Per quanto riguarda invece quelli esteri, autorizzati dalla Consob ad operare in Italia sono:

– ACM

– ActivTrades

– Alecto Financial

– Alpha Capital Markets

– Alpari UK

– Ava Capital Markets (Ava Fx)

– BForex

– CMC Markets

– Easy Forex

– eToro

– ForexTg

– Forex Capital Markets (FXCM)

– Fx Gloobal markets (Fxgm)

– FxPro Financial Services

– Gain Capital Forex.com

– IgMarkets

– Iron Forex

– Markets.com

– Oanda

– Plus500

– Saxo Bank

– Tadawul Fx

– WHSelfinvest (WHS)

trading binario consob