Trading Forex cos’è? Come funziona?

Trading forex cos’è: il più grande mercato al mondo

È il mercato finanziario più grande del pianeta, un’opportunità di profitto per gli investitori, ma anche un contesto che richiede competenze e aggiornamento costante. Il Foreign Exchange Market, noto più semplicemente come Forex, rappresenta il mercato internazionale di cambio valuta estera.

Si tratta quindi della piazza nella quale si verificano gli scambi inerenti alle differenti valute nazionali. Londra è la realtà nella quale si verifica la maggior parte dei cambi, circa il 37% del mercato complessivo. Le altre due borse più importanti sono quelle di New York City e Tokyo.

Com’è facile comprendere il forex non è un mercato contraddistinto da una sede fisica centralizzata. Le operazioni si verificano online oppure al telefono. All’interno del mercato forex, inoltre, vi sono scambi che si realizzano con il coinvolgimento, tra gli altri, di banche centrali, imprese, governi, istituzioni, speculatori e investitori privati. I mercati valutari risultano attivi h24 tutti i giorni, fatta l’eccezione dei fine settimana.

Trading forex cos’è: trading forex per principianti

Quanti investono sul mercato forex ricercano profitto dallo scambio valute mediante la variazione dei tassi di cambio sulle singole valute. Due sono gli scambi di moneta: short e long. Quest’ultima posizione si verifica quando si acquista una valuta ritenendo che cresca di valore, così da rivenderla in un secondo momento a un prezzo più elevato.

Per quanto attiene invece alla posizione “short”, l’investitore ritiene utile la cessione di una valuta con l’intento di riacquistarla a un prezzo più contenuto. Il prezzo di una valuta è definito in rapporto a un’altra divisa, da ciò derivano le coppie di valute (euro/dollaro, sterlina/dollaro eccetera).

Per operare nel mercato forex, ovvero per compiere degli interventi di forex trading, è necessario rivolgersi a un broker, soggetto che offre al trader una piattaforma di trading online. Il forex non è infatti un mercato rivolto solo agli investitori più importanti, ma è aperto anche ai privati che vogliono impiegare contenuti risparmi, magari per integrare così stipendio o pensione.

I piccoli investitori devono rivolgersi ai broker, che possono assumere due forme: quella di società specializzate e quella di banche che offrono anche servizi di trading online. La selezione del broker è un passaggio centrale, e il trader ne deve appurare l’affidabilità, ma anche i costi applicati alle singole operazioni e le diverse commissioni.

È preferibile individuare uno dei broker autorizzati da Consob e Cysec. Tenete conto inoltre di potenziali bonus di benvenuto, servizi di assistenza e deposito minimo (la somma di partenza da impiegare per essere subito operativi).

Trading Forex cos'è? Come funziona?