Trading onde di Elliott: Cos’è?

Trading con le onde di Elliott: come funziona? Di cosa si tratta?

Il desiderio di ogni trader? Anticipare con esattezza il movimento dei prezzi di beni e azioni. Ma come fare? Quali le strategie da applicare? Tra le teorie più avvalorate troviamo quella delle onde di Elliott.

La teoria delle onde Elliott sostiene che i movimenti del mercato non siano casuali, ma seguano precise geometrie, dette frattali. Queste configurazioni, date da rapporti matematici, si trovano sia negli intervalli temporali più brevi che in quelli più lunghi e tendono quindi a ripetersi all’infinito.

A differenza dei sistemi di trend-follower (oscillatori, indicatori medie, bande ecc) che seguono l’andamento del mercato quando è già in tendenza, la teoria del trading onde di Elliott cerca di anticiparne i movimenti. I sistemi trend-follower forniscono indicazioni su eventuali rallentamenti del mercato o sulla pressione rilevata, ma non consentono in alcun modo di individuare gli obiettivi di prezzo.

Quando usare il trading onde di Elliott?

Al contrario con la teoria Elliott si possono ottenere delle proiezioni di prezzo e riconoscre gli obbiettivi più probabili, sia al rialzo che al ribasso, in base al time frame sul quale opera il trader. Il fondamento della teoria delle onde è che i trader investono congiuntamente, alternando fasi di acquisto e di vendita, dando luogo così ad una serie di onde di rialzi e ribassi dei prezzi.

Il trading onde di Elliott può essere utilizzato su qualsiasi mercato finanziario che abbia liquidità e fluidità nel movimento dei prezzi. Applicabile anche negli investimenti a chiusura giornaliera, la lettura dei grafici con la teoria delle onde di Elliott risulta più precisa se riferita a brevi intervalli di tempo (es 60 minuti).

Trading con le onde di Elliott: come funziona? Di cosa si tratta?