Trading online, esiste il broker perfetto? Ecco come fare la scelta giusta

Crescono di giorno in giorno le offerte sul mercato presentate dai broker per il trading online, il nuovo sistema finanziario che utilizza internet per l’acquisto e la vendita di beni mobili ed immobili. Clicca qui per scoprire il bilancio dei primi mesi del 2015 del trading online negli Stati Uniti: JP Morgan ringrazia, infatti, il trading in quanto gli utili sono volati a 5,9 miliardi in un trimestre.

Nella “vetrina” del web si fanno spazio di volta in volta vere e proprie promozioni finalizzate ad incrementare il numero di futuri clienti che intendono interagire con il mondo della borsa ed investire il proprio denaro. Fare la scelta giusta è il primo passo per diventare un trader vincente: il broker ideale è quello che non penalizza, ma sostiene, il cliente.

272

Un aspetto importante, ma che spesso può passare inosservato, è quello relativo alle informazioni legali del broker. Prima di procedere, dobbiamo essere coscienti che il capitale che si intende investire vada “in mani” sicure ed affidabili. Il primo passo è scongiurare, dunque, truffe e raggiri. Ogni broker ha una regolamentazione rilasciata da un’autorità di vigilanza: si tratta di una garanzia che assicura al trader che tale piattaforma lavori nel suo interesse. Quando il broker opera in Italia, deve essere registrato obbligatoriamente alla Consob, Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Questa prerogativa vale sia per i broker italiani che stranieri. Un altro punto da valutare è l’ubicazione della sede: il fatto che sia in Italia rappresenta, sicuramente, un valore aggiunto anche se il broker è straniero. Tra le sedi più quotate c’è Milano. Di fondamentale importanza, inoltre, è il conto segregato. Il capitale che si investe deve essere protetto e dunque del tutto indipendente dai conti aziendali dai broker.

Trader e broker, quanto conta l’operatività di chi investe

Ogni trader investe ed opera sul mercato in modo diverso rispetto ad un altro. Ma è fondamentale prendere in considerazione alcuni fattori affinché la scelta del broker venga effettuata senza conseguenze negative sui nostri guadagni.

I mercati su cui operare e gli orari offerti dal broker sono due importanti aspetti da tenere bene in mente prima della selezione. Inoltre bisogna conoscere gli strumenti finanziari forniti dalla piattaforma perché saranno questi ultimi a permetterci di compiere le operazioni. Per poter investire anche piccole somme di denaro sul conto trading è indispensabile che il broker offra poi una leva finanziaria alta. Tale termine viene spesso sostituito da “margine” nel linguaggio del trading online.

Lo strumento principale per il trading online è sicuramente quello della piattaforma che consente di operare nei mercati finanziari. Il consiglio per i meno esperti è utilizzare, soprattutto in un primo momento, una simulazione di “broker demo”. È fondamentale mettersi alla prova prima di iniziare questa attività.

Broker per trading online, quanto mi costa?

Il prezzo del broker per il trading online varia a seconda del sito a cui ci rivolgiamo e soprattutto in base al capitale che si intende investire. Ci sono poi ulteriori spese da prendere in considerazione per tirare le somme. Il broker guadagna, infatti, sia dallo Spread, che rappresenta la differenza tra il prezzo a cui si compra e quello a cui si vende uno strumento finanziario, che dalle commissioni. Ci sono alcuni broker che operano a zero commissioni. Un’ulteriore fonte di guadagno del broker è rappresentata dagli interessi; è un aspetto da prendere in considerazione prima per evitare di addebitarsi. Operare nel trading online significa ovviamente versare e prelevare denaro, ovvero effettuare due operazioni che hanno un costo. Solo alcuni broker permettono versamenti e prelievi a costo zero, così come l’apertura e la chiusura del cont

Trading e Broker, l’importanza dell’assistenza online

Scegliere il broker idoneo al nostro modo di operare ed investire sul mercato è la prima scelta da fare per immettersi nel mondo del trading online. In precedenza abbiamo segnalato gli aspetti più importanti da ricordare prima di effettuare questa fondamentale selezione che ci accompagnerà nel corso dell’attività finanziaria.

L’ultimo consiglio è affidarsi ad un broker che abbia una forma di supporto ed assistenza online, disponibile magari 24 ore su 24, affinché per qualsiasi dubbio o delucidazione il trader non si trovi da solo ma venga accompagnato in questo nuovo percorso.