Trading online forex: cosa serve per iniziare?

Trading forex: nozioni base

Il trading online forex è una delle scelte preferite da chi ha iniziato da poco. Merito della grande pressione pubblicitaria prodotta dai broker del forex. Chi pensa però che, per realizzare trade vincenti, basti l’intuito o un minimo di infarinatura si sbaglia. Il mercato delle valute, infatti, presenta molte tipicità in netto contrasto con gli altri tipi di trading. Ecco una guida per iniziare a tradare nel forex.

Una delle prime cose che occorre sapere nel forex riguarda la leva finanziaria. In alcuni mercati addirittura non è disponibile, nel forex lo è e per giunta in una versione – spesso – piuttosto estrema. I broker delle valute offrono leve molto alte. In media non si scende mai sotto 1:100, ma si toccano punte di 1:888.

Da segnalare è anche un’altra particolarità: gli ordini si misurano in lotti. In genere corrispondono a 100.000 dollari (o euro o qualsiasi altra valuta). Proprio per effetto della leva finanziaria possono essere acquistati anche se il capitale investito è di gran lunga inferiore.

Non bisogna tralasciare, poi, il fatto che il forex è il mercato più liquido del mondo, con oltre tre triliardi di dollari che gravitano attorno alla coppia eur-usd. Un’altra stranezza, infine, riguarda il numero di asset disponibili. Le valute sono decine e decine, ovviamente, ma quelle commerciabili sono poche e quelle più importanti sono solamente quattro (euro, dollaro, sterlina, yen). Numeri, questi, decisamente inferiori a quelli che il mercato azionario mette a disposizione.

Forex: come essere vincenti

Il consiglio è quello di produrre una buona analisi tecnica, proprio come se si tradasse in altri mercati. Gli indicatori da prendere in considerazione, alla fine, sono sempre gli stessi. L’occhio di riguardo, però, va agli indicatori di volatilità, dal momento che le valute sono asset molto volatili.

Forse l’analisi fondamentale nel forex riveste più importanza che negli altri mercati. Ciò per due motivi essenziali. Il primo riguarda la sensibilità che le monete “nutrono” nei confronti dell’economia reale. Dunque, occorre “dare uno sguardo” là fuori.

Ma a incidere, però, sono le banche centrali. Il trading online forex è l’unico mercato in cui un istituto può agire quasi direttamente sui prezzi. Sulle commodity e men che meno sulle azioni nessun istituto ha un potere simile.

Il perché è semplice: le banche centrali possono regolare l’offerta di moneta. Se pensiamo che Draghi in pochi mesi ha svalutato l’euro del 20% il significato di queste parola diventa palese.

Dunque l’analisi fondamentale è importante. Questo pone in essere l’obbligo, per il trader, di maturare competenze non sono nel trading, ma anche nella comprensione dell’economia reale e della politica economica.