Analisi tecnica trading: come funziona e utilizzarla

Trading: il segreto è lo studio

Il trading, checché ne dicano i detrattori, non ha nulla a che vedere con il gioco d’azzardo. E’ un’attività che richiede sì coraggio, ma anche tanto impegno e studio. Lo studio ovviamente è il protagonista della fase preparatoria, quando un aspirante trader si organizza per entrate nel mercato, ma è una costante di tutta la carriera. La verità è semplice: occorre studiare il mercato per capire cosa accadrà in futuro e aprire trade il più possibile vincenti.

Lo studio deve seguire precisi modelli, che sono quelli suggeriti da due pratiche: l’analisi tecnica e l’analisi fondamentale. La prima consiste nello studio di ciò che accade a livello di chart, la seconda nello studio dell’ambiente esterno, così da intuire come i fatti influiranno sugli asset di riferimento.

Queste due pratiche si badano su principi forse opposti, ma comunque complementari. Vediamo quindi che cos’è nello specifico la analisi tecnica trading. Per capirlo è necessario conoscere gli assiomi che ne regolano i meccanismi:

  • Il primo assioma rivela che la storia si ripete, anche nel trading. I prezzi a parità di condizione tendono a comportarsi allo stesso modo. I movimenti e le fasi sono cicliche. Le implicazioni di queste convinzioni sono palesi: se la ciclicità è un dato reale, allora è sufficiente individuare le somiglianze tra passato e presente, così da intuire il futuro.
  • Il secondo assioma dell’analisi tecnica trading sostiene che tutto ciò che riguarda il mercato è nel mercato. Vuol dire che il mercato è una fonte sufficiente per la predizione dei movimenti futuri. Questa convinzione nega la necessità dell’analisi fondamentale e rappresenta l’elemento più interessante del dibattito.

Analisi tecnica: i fondamenti

L’analisi tecnica di avvale in particolare di due tipologie di strumenti, gli indicatori e gli oscillatori. Entrambi sono elaborazioni complesse dei dati messi a disposizione del grafico. Elaborazioni che offrono evidenze sul presente del mercato e che lanciano segnali di orientamento:

  • Gli indicatori sono strumenti la cui immagine grafica (in genere delle “linee”) si sviluppa all’interno della chart, e quindi interagisce direttamente con i prezzi.
  • Gli oscillatori sono strumenti dell’analisi tecnica trading la cui immagine grafica non si riflette nella chart e utilizzano un altro spazio.

Ultimamente sta prendendo piede una branca dell’analisi tecnica, chiamata analisi grafica o chartismo. Questa prevede il solo studio delle chart, senza la necessità di utilizzare gli indicatori o gli oscillatori. Si basa sul grafico a candele e su particolari configurazioni delle candlestick. Sono queste configurazioni speciali, chiamate pattern, a lanciare i segnali.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare la nostra sezione dedicata alle strategie di trading.

Analisi tecnica trading