Investire in oro: come farlo, perché e quando conviene

Perché investire in oro? Conviene?

L’oro è da sempre considerato un investimento sicuro in tempi di crisi, il “bene rifugio” per eccellenza. Ma quali sono i vantaggi e i limiti dell’investimento nel metallo giallo? Scopriamolo insieme nella nostra guida su come investire in oro.

L’oro ha dalla sua l’essere raro e può rappresentare una soluzione intelligente per variare gli ambiti di investimento. Spesso non ha un andamento coerente con le altre attività, quali le azioni o le valute. Caratteristiche che lo rendono una risorsa preziosa per compensare gli investimenti più volatili, rispetto al proprio budget, l’oro dovrebbe costituire una percentuale variabile tra il 5 e il 10%.

Investire in lingotti oro e altre soluzioni su come investire

Ma quali sono le modalità per investire in oro?

  • Oro fisico: si tratta di una risorsa che tende a conservare il suo valore. Acquistare lingotti può costituire un investimento utile per tutelare il proprio patrimonio in una logica di lungo periodo. Può essere interpretato come una formula di investimento simile a una assicurazione finanziaria. Chi acquista lingotti dovrebbe cercare di conservarli per più tempo possibile e approfittare, per la vendita, di un momento di significativo incremento del valore.

Il principale vantaggio è costituito dalla conservazione del valore nel tempo, mentre non rappresenta un prodotto utile per compiere una un collocamento a carattere speculativo.

  • Monete preziose: le monete d’oro sono una solida soluzione alternativa ai più tradizionali lingotti. Il loro valore è stabilito, in misura pressoché integrale, dalle quotazioni dei mercati.

Sono previsti vari formati da 1/10 di oncia a 1 oncia, anche se in certi casi si possono raggiungere le 10 once e persino un chilo. Tra le monete più diffuse ricordiamo il Krugerrand (moneta sudafricana introdotta nel 1967) e il Britannia. Risultano facilmente reperibili, ma presentano, in sostanza, gli stessi limiti dei lingotti (fatta eccezione della praticità di utilizzo ed eventuale vendita).

  • Azioni di imprese minerarie e opzioni: altra valida modalità di investimento in oro è interpretata dall’acquisto di azioni di società miniere o esploratrici. È indubbiamente un tipo di investimento che presenta maggiori rischi se confrontato con l’oro fisico, per questo conviene puntare su più di una società mineraria così da ridurre il più il possibile eventuali perdite.

Oltre alle azioni, non sono da sottovalutare prodotti finanziari quali opzioni e future. In ogni caso l’investitore non entra in possesso dell’oro ma scommette, in estrema sintesi, sull’andamento del prezzo del metallo prezioso.

Azioni di imprese minerarie e opzioni sono accessibili anche da parte dei piccoli investitori, interessati alle potenzialità dell’effetto leva così da ottimizzare i profitti (anche se la leva finanziaria è sempre un’arma a doppio taglio, costituendo tanto un’opportunità quanto un rischio).

Sono prodotti finanziari ideali per finalità speculative ma presentano rischi che vanno considerati prima di investire sul mercato.

Investire in oro